Adotta un’arnia alla Nave nei Boschi!

Articolo di Oscar

Questa possibilità viene offerta a chi desidera sostenere
l’insediamento di nuove colonie di api nel nostro
territorio attraverso il mio lavoro.
La cosiddetta Sindrome dello spopolamento degli alveari è una
situazione gravissima che si riscontra attualmente negli
apiari di buona parte dell’Europa. Essa ha cause molteplici
e ancora non ben chiarite, tra cui senza dubbio
l’inquinamento ambientale (soprattutto i pesticidi) e le
tante malattie che affliggono le api e che le rendono
fragili.
L’obiettivo è quello di recuperare, attraverso
l’introduzione in apiario di nuove famiglie di api, le
perdite complessive della stagione precedente (purtroppo
sempre ingenti), rappresentate da quelle colonie che, troppo
deboli per farcela, non sono state in grado di superare i
rigori invernali a causa dei problemi descritti sopra.
Nel mio piano di lavoro questo passo è il primo di molti
altri, e la meta che desidero raggiungere è il recupero di
buona parte della rusticità e della selvaticità perdute
delle api attraverso l’uso di tecniche di lavoro pensate
sempre di più per il loro sviluppo in salute. Questo è il
modo migliore, a mio avviso, per assecondare la natura nella
selezione, anno dopo anno, delle famiglie più resistenti.
I benefici di tutto questo si potranno vedere, credo,
soltanto a medio-lungo termine e saranno un contributo
apprezzabile per la salvaguardia della specie Apis mellifera
(cioè la nostra ape domestica), con ricadute importantissime
anche sul nostro futuro di umani integrati nella natura.
Per chi decidesse di sostenere questa iniziativa, in cambio
del contributo economico (versato nel periodo di tempo
compreso tra l’inizio di marzo e la fine di aprile) verrà
offerto in cambio quanto segue:
Una quantità prestabilita del tipo di miele preferito
(anche più tipi, a seconda della produzione
dell’anno) e/o, concordandolo, di altri prodotti
dell’alveare come propoli, cera, polline (vedi
prospetto in fondo) a fine estate/inizio autunno;
La possibilità di partecipare alle attività con le
api, condividendo nella maniera che si desidera
alcuni momenti della stagione in apiario e in
laboratorio insieme a me.
Preciso, infine, che è possibile adottare un alveare con lo
scopo di donarlo ad amici, oppure dividere con altri sia la
spesa iniziale che i frutti di fine stagione.

Oscar

ADOZIONE DI UNA NUOVA FAMIGLIA :
– 3 kg di miele all’anno per due anni versando 60
euro
– 6 kg di miele all’anno per due anni versando 120
euro
ADOZIONE DI UNA NUOVA FAMIGLIA CON
CASETTA :
8 kg di miele

 

Per aderire basta contattate l’Associazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...